La prima regola dell'usabilità

Argomenti correllati alle attività di Web Marketing (promozione, pubblicità, SEO distribuzione, vendita, assistenza alla clientela...) per il vostro negozio osCommerce

Moderatore: mod Merchant

La prima regola dell'usabilità

Messaggioda hsg26 » 20/09/2008, 20:15

La prima regola dell'usabilità: non far pensare l'utente
Il principio fondamentale per un sito che funziona


Ecco alcune regole da applicare per migliorare l'usabilità di un sito web e allo stesso tempo aumentarne l'accessibilità.

Tratte dall'articolo di Mel Pedley

Regola 1: Non farmi pensare (Don't make me think)
Questa regola è presentata in modo brillante nell'omonimo libro di Steve Krug, una pietra miliare dell'usabilità. Molto del suo approccio di buon senso al tema dell'usabilità può essere riassunto in questi punti:

Breve è meglio

Copywriter e titolari dei siti internet spesso passano ore a perfezionare il testo di ogni pagina web. Poi, una volta che hanno finito di aggiungere frasi accattivanti e keywords per i motori di ricerca, il triste risultato è che ben pochi leggerano ciò che hanno scritto. Gli utenti non leggono. Loro scorrono il testo ed i titoli alla ricerca di keywords.

Se riesci a mantenere il tuo testo breve, strutturato e conciso, riuscirai ad ottenere una migliore resa del testo con minor sforzo. Così, ogni volta che stendi un testo, cerca di ridurre la prima bozza del 50%. Poi di un altro 50%. Con un po' di fortuna, avrai ottenuto un testo abbastanza efficace da catturare per qualche secondo l'attenzione del tuo utente, giusto in tempo per indirizzarlo a compiere il prossimo click.
Dal punto di vista dell'accessibilità, un testo breve e conciso è più facile da leggere, perché richiede meno tempo a chi utilizza ausili e meno sforzo a chi ha difficoltà cognitive.

Non far pensare l'utente

I visitatori del tuo sito non studieranno accuratamente ogni voce del menù prima di scegliere che link seguire. Se sei fortunato daranno una scorsa all'intero menù, più probabilmente sceglieranno il link che a una prima occhiata sembra fare al caso loro. In generale gli utenti preferiscono seguire l'intuito piuttosto che esaminare l'intera pagina per fare una scelta ragionata. Così, se sceglierai un testo del link conciso, non ambiguo e preciso, aumenterai la possibilità che il loro "miglior tentativo" si riveli la "giusta scelta", lasciandoli con un'impressione favorevole del sito.

Sempre sul lato dell'accessibilità, questo tipo di attenzione favorirà chi ha problemi a leggere menù complessi o a comprendere frasi oscure.

La regola dei 3 click non è una regola

Sinceramente non saprei dire da dove sia nata questa "regola", ma basta osservare un po' chi naviga per rendersi conto che nella realtà non funziona così. Per gli utenti non è un problema fare ben più di tre click per raggiungere ciò che cercano, se a ogni click hanno la chiara impressione di star proseguendo per la strada giusta. Anche se un'architettura del sito troppo profonda non è da consigliare, è facile motivare l'utente a proseguire oltre i tre click chiarendo il contenuto della pagina già nelle prime linee e suddividendo il testo in paragrafi con una chiara titolazione.

E ancora una volta l'usabilità si sposa con l'accessibilità: dividere il testo in brevi paragrafi ne aumentà leggibilità e comprensibilità.

Non tutti sono web surfers

La maggior parte dei visitatori non si possono definire web surfers. Molti di loro non si muovono affatto agilmente sul web, ma esitano ad ogni passaggio da pagina a pagina. Per evitare che siano presi dal panico, cerca di rendere ovvio ogni passaggio e inserisci in ogni pagina un link alla home.
Ancor meglio, fa in modo che possano passare da un punto C a un punto Y senza dover passare per tutti i punti intermedi. Infatti chi non è apprensivo spesso è invece impaziente: non costringerlo a navigare a ritroso per molte pagine se puoi evitarlo.

In questo modo stiamo ulteriormente allargando gli aspetti di accessibilità che vengono toccati: non solo stiamo rendendo le cose più semplici per chi ha problemi col lingiaggio, ma stiamo anche aiutando chi può perdersi o disorientarsi facilmente (con problemi cognitivi), chi ha bisogno di riferirsi a uno schema mentale della pagina (gli utenti con disabilità visive e utilizzatori di screen readers) o chi può trovare difficoltà nell'uso di sistemi complessi di navigazione (come chi non usa mouse ma solo tastiera).

Fonte: http://www.accessibile.it/consulta/leggi_info.asp?id=74
La funzione CERCA si trova sotto al logo Oscommerce italia in questa pagina. - I Love Marketing!

I miei preferiti: internet marketing blog - biancheria da letto - prodotti tipici piemonte - vini piemontesi - roero arneis
hsg26
membro Master
membro Master
 
Messaggi: 1677
Iscritto il: 07/04/2005, 0:00
Località: Svizzera

Re: La prima regola dell'usabilità

Messaggioda dynamo » 20/09/2008, 21:18

beh ma questa regola è più facile applicarla sui siti in genere che sui siti di e-commerce...

perchè la descrizione di un prodotto non può essere troppo corta :)
www.vinidimo.it

visitate e criticate se è il caso... solo con le critiche posso migliorarlo ^_^
dynamo
membro Master
membro Master
 
Messaggi: 1976
Iscritto il: 13/11/2007, 17:47

Re: La prima regola dell'usabilità

Messaggioda hsg26 » 20/09/2008, 23:33

dynamo ha scritto:beh ma questa regola è più facile applicarla sui siti in genere che sui siti di e-commerce...

perchè la descrizione di un prodotto non può essere troppo corta :)


aspetta... breve non è sinonimo di incompleto... questo testo è forse effettivamente troppo estremo, ma ha anche ragione. Bisogna essere completi, ma non troppo lunghi. Di primo acchito in effetti potrebbe suscitare perplessità... ma il senso è di essere completi sul piano dei contenuti e non troppo lunghi da appesantire la vista e la pagina.

Se guardi in un altra discussione avevo messo un prototipo di descrizione ;)
La funzione CERCA si trova sotto al logo Oscommerce italia in questa pagina. - I Love Marketing!

I miei preferiti: internet marketing blog - biancheria da letto - prodotti tipici piemonte - vini piemontesi - roero arneis
hsg26
membro Master
membro Master
 
Messaggi: 1677
Iscritto il: 07/04/2005, 0:00
Località: Svizzera

Re: La prima regola dell'usabilità

Messaggioda loris_ripa » 06/10/2008, 20:59

dynamo ha scritto:beh ma questa regola è più facile applicarla sui siti in genere che sui siti di e-commerce...

perchè la descrizione di un prodotto non può essere troppo corta :)


Internet ha una quantità incredibile di informazioni, molti arrivano sul tuo sito e sanno già tutto sul prodotto che vogliono acquistare.
Invece qualcuno scopre sul tuo sito un prodotto la cui descrizione è sintetica ma poi va alla ricerca di ulteriori informazioni da solo. Bisogna cercare di trovare un compromesso.
Io per primo una volta trovato un prodotto da acquistare, prima dell'acquisto, mi informo preferibilmente cercando testimonianze di chi l'ha già usato.
Per questo motivo vorrei che i miei clienti usassero di più le recensioni...
:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
loris_ripa
membro Veteran
membro Veteran
 
Messaggi: 937
Iscritto il: 21/03/2004, 1:00
Località: Italia

Re: La prima regola dell'usabilità

Messaggioda hengkhmer » 25/09/2017, 15:36

Thanks for your information, now in this new version there are so many new feature and bugs fix. :mrgreen:










โคนัน
hengkhmer
membro Junior
membro Junior
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 24/06/2017, 2:50


Torna a Web marketing

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron